Blog

Per chi amministra un condominio dotato di ascensore è indispensabile conoscere la normativa che regola l'impiego di questi dispositivi, per proteggersi da danni a cose o a persone in caso di malfunzionamento.

Ascensore: facciamo il punto sulla normativa

normativa-ascensore

Per chi amministra un condominio dotato di ascensore è indispensabile conoscere la normativa che regola l’impiego di questi dispositivi, per proteggersi da danni a cose o a persone in caso di malfunzionamento.

Dopo un lungo processo normativo, con il decreto n° 23 del 10 gennaio 2017, è stata finalmente recepita la direttiva europea 2014/33/UE che regola la sicurezza e l’utilizzo degli ascensori.

Vediamo con la nuova normativa cosa è cambiato per chi si occupa della fabbricazione, dell’installazione e della manutenzione degli ascensori.

Le novità introdotte con il DPR 23/2017

L’introduzione del DPR 23/2017 ha completamente innovato la materia riguardante la sicurezza e l’utilizzo degli ascensori.

Ha inoltre identificato le figure professionali che devono occuparsi del controllo e della gestione degli elevatori.

I soggetti in causa sono la ditta che opera la manutenzione ordinaria e straordinaria e l’ente preposto al controllo della sicurezza dell’impianto.

Con le nuove norme sono state introdotte regole più severe per chi si occupa di fabbricazione, distribuzione e installazione degli elevatori. E’ infatti previsto l’obbligo di garantire che i componenti di ogni ascensore siano conformi alle regole di sicurezza.

E inoltre necessario conservare la documentazione che attesta la loro conformità al dettato della legge.

Nel caso in cui un componente non sia conforme è obbligatorio per il fabbricante sostituirlo.

La sicurezza degli ascensori

Nel nuovo decreto l’Allegato 1 precisa quali sono i requisiti essenziali di sicurezza da rispettare in fase di progettazione e costruzione. Ad esempio, la cabina deve essere progettata per offrire uno spazio sufficiente agli occupanti.

I nuovi ascensori, rispetto a quelli fabbricati prima del DPR 162/1999, devono consentire l’accesso e l’uso da parte dei disabili. I fabbricanti hanno l’obbligo di fornire agli utilizzatori un manuale di istruzioni dove si specificano chiaramente gli aspetti relativi a montaggio, regolazione e manutenzione.

Nella stessa guida di utilizzo devono essere specificate quali sono le procedure da adottare in caso di interruzione dell’energia elettrica o come richiedere assistenza durante un guasto.

In ogni ascensore dovrà essere presente un sistema di comunicazione bidirezionale che consenta agli occupanti di contattare il pronto intervento in caso di blocco o interruzione del servizio.

Le novità riguardanti la sicurezza degli utenti e i manutentori

Per migliorare la sicurezza degli utilizzatori, è necessario che nella cabina vi sia una corretta illuminazione sia durante il normale utilizzo sia in caso di interruzione della corrente elettrica o di altri guasti. Deve inoltre essere previsto un sistema per contattare il pronto intervento.

Nei nuovi ascensori dovrà essere aumentato l’intervallo di tempo in cui le porte del piano e della cabina si aprono o si chiudono, per agevolare l’ accesso agli utenti.
Sono inoltre stati ampliati i requisiti di sicurezza in caso di intervento da parte dei manutentori. In questi casi c’è obbligo di illuminazione e deve essere necessariamente posizionato lo stop di sicurezza all’interno del vano dell’elevatore.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *