Blog

Canna fumaria nei condomini: le giuste distanze

Canna fumaria nei condomini: le giuste distanze

Attraverso la canna fumaria avviene lo smaltimento in atmosfera dei residui di combustione prodotti da generatori e apparecchi alimentati con combustibili liquidi o solidi. Questi apparecchi possono espellere i fumi di scarico in due modalità:
tipologia a tetto: le caldaie dei singoli appartamenti convergono in un’unica canna collettiva ramificata che arriva fino al tetto. E’ la soluzione ideale per un immobile a più piani, in quanto preserva i singoli condomini da eventuali immissioni fastidiose provenienti da un impianto privato. Per gli edifici di nuova costruzione è obbligatorio realizzare camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti di combustione direttamente sopra il tetto degli edifici, così da D.L. 63/2013
tipologia a parete: utilizzata per le singole caldaie di impianti termoautonomi di piccola portata, impianti già previsti a progetto o rivenienti dal distacco di un precedente impianto centralizzato.

La seconda tipologia è spesso oggetto di contenziosi fra condomini. Su questo argomento il TAR delle Marche, con la sentenza 648/2017, ha stabilito che non è necessario il consenso maggioritario degli altri condomini per poter installare una canna fumaria sul muro perimetrale a servizio di un singolo, purchè sia realizzata con regolare concessione edilizia e venga rispettato l’uso del muro comune da parte di tutti, senza alterare la normale destinazione con interventi di eccessiva vastità.

Altre pronunce giurisprudenziali hanno precisato le distanze minime da rispettarsi in caso di canna fumaria a parete (almeno 75 cm. Dai più vicini sporti dei balconi di proprietà esclusiva degli altri condomini); inoltre non deve in alcun modo, per dimensione e per ubicazione, ridurre considerevolmente la visuale degli altri condomini con affaccio sulla parete interessata.

È specificato anche che le “bocche dei camini” devono essere installate almeno 1 mt. al di sopra del colmo dei tetti, dei parapetti e di qualunque altro ostacolo o struttura che disti 10 mt. per evitare immissioni nocive o sgradevoli a terzi.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.