Blog

Cappotto termico: come migliorare l’isolamento termico

cappotto termico

Cappotto termico, sicuramente l’espediente più utilizzato per migliorare l’isolamento termico e per migliorare le classi energetiche dei condomini e degli appartamenti.

Infatti la maggior parte dei condomini del nostro paese sono stati costruiti prima del 1980 e ovviamente non a norma energetica come previsto negli accordi di Parigi.

Per diminuire drasticamente i consumi energetici è necessario dunque fare in modo da allineare le abitazioni a quanto previsto nella normativa europea per l’efficientamento energetico.

E’ dunque indispensabile riqualificare gli edifici esistenti in modo da diminuire drasticamente i consumi energetici delle abitazioni, ad oggi responsabili di oltre il 40% delle emissioni di CO2.

Oltre alla riduzione di consumi ed emissioni, il cappotto termico favorisce anche l’isolamento acustico e risolve problema della formazione di condense e muffe.

Tali interventi,  rientrano negli ecobonus, detrazioni legate alla riqualificazione energetica che hanno permesso di risparmiare, dal 2007 al 2018, 100 milioni di MWh per un investimento totale superiore a 39 miliardi di euro.

Il cappotto termico esterno deve rispettare determinate caratteristiche definite a livello europeo, tramite cui è stato ideato il sistema ETICS, un kit certificato e prefabbricato, formato dai vari componenti che vengono applicati alla facciata.

Le normative riguardanti il cappotto, a livello italiano, sono state pubblicate dall’UNI e certificano sia i materiali usati per la progettazione dei sistemi di isolamento, che le competenze dei posatori.

Quali sono i benefici dei pannelli esterni?

I benefici dei pannelli esterni non sono solo relativi al ridotto consumo energetico per il riscaldamento in inverno e di conseguenza ridotte emissioni di Co2, ma riguardano anche l’estate e la riduzione dell’uso di dispositivi per il raffrescamento. Inoltre è una grande leva occupazionale per il mercato edile poiché gli interventi volti a migliorare le classi energetiche sono tutti agevolati da interventi statali.

Il cappotto termico interno: che cos’è e quando conviene farlo?

Il cappotto interno si avvale ugualmente di pannelli di isolamento ma che vengono utilizzati internamente. Motivo per cui il cappotto interno è molto usato per agire su singole unità immobiliari di un condominio e non sul condominio intero. I benefici che ne derivano sono di ordine temporale e organizzativo, oltre che economico. I materiali utilizzati per il cappotto interno possono essere:pannelli isolanti in polistirene oppure se si vuole un opzione naturale il sughero o chi preferisce materiali futuristici l’aerogel.