Blog

L’amministratore di condominio diventa datore di lavoro quando ricorrono i presupposti indicati dal decreto 81, che all’art. 2 definisce sia il datore di lavoro che il lavoratore.

Cessione del credito: on line la piattaforma dell’Agenzia delle Entrate

cessione-del-credito

L’Agenzia delle Entrate ha messo on line la piattaforma per la cessione del credito: i cessionari potranno quindi accettare o rifiutare le cessioni comunicate dagli amministratori di condominio. In caso di accettazione, all’interno del proprio cassetto fiscale sarà visibile il nuovo credito. Il credito potrà essere utilizzato in compensazione nel modello F24 indicando i codici tributo relativi a sismabonus (cod. 6891) od ecobonus (cod. 6890).

Nel caso il cessionario voglia a sua volta cedere il credito ad altri soggetti, potrà farlo sempre attraverso la piattaforma.

Per quanto riguarda il credito derivante da interventi che rientrano sia nel sismabonus che nell’ecobonus, può essere utilizzato sempre in compensazione con f24 indicando il solo codice relativo all’ecobonus. In questo caso i tempi di rimborso sono di 10 anni.

La piattaforma è utilizzabile anche per comunicare le cessioni di crediti già trasmesse l’anno scorso dagli amministratori di condominio: questi crediti ingatti sono già visibili nei cassetti fiscali.

Si anticipa inoltre che nel Decreto Crescita, viene proposta una novità che agevolerà ulteriormente la cessione del credito. Il privato infatti, in cambio della cessione, riceverà uno sconto in fattura, che il fornitore potrà recuperare come credito d’imposta da utilizzare in compensazione in 5 anni.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.