Blog

Cos’è il libretto dell’amministratore?

LIBRETTO_AMMINISTRATORE

Scegliere un amministratore competente è difficile, perché al momento non esistono certificazioni delle competenze personali, professionali e naturalmente dei percorsi formativi, nonché del capitale reputazionale dell’amministratore di condominio.

Per risolvere questo problema l’ACAP (Associazione Condominiale Amministratori e Proprietari) ha proposto il “libretto dell’amministratore”: uno strumento che permette di mettere su carta le informazioni relative alla persona o impresa che si occupa della gestione del condominio. Si tratta di un documento contenente i dati specifici e le sopravvenienze tecniche relative al percorso professionale e scolastico-formativo dell’amministratore. Inoltre saranno indicate le coperture assicurative del professionista in caso di errori, elemento molto utile come garanzia per il possibile cliente.

L’Associazione vorrebbe che questo diventi un modello adottato anche dal Ministero della Giustizia e dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Inoltre il presidente di ACAP, Avv. Nunzio Costa, ha proposto una petizione online: Pretendiamo competenza dagli amministratori immobiliari”, indirizzata al Ministero della Giustizia, al Ministero dello Sviluppo Economico e la Ministero della Pubblica Istruzione, per pretendere un amministratore preparato e qualificato. Vi riportiamo il link della petizione in questione: https://www.change.org/p/ministero-della-giustizia-ministero-dello-sviluppo-economico-ministero-della-pubblica-istruzione-pretendiamo-competenza-dagli-amministratori-immobiliari

Questo deve essere un requisito fondamentale per poter esercitare la professione, perché è diritto dei condomini potersi affidare a personale competente e con un curriculum certificato da Terzi non in conflitto di interesse.

Queste proposte hanno tutte l’obiettivo di tutelare i condomini, che grazie al libretto dell’amministratore potranno controllare le competenze specifiche e tecniche dei professionisti a cui vogliono affidarsi, sapendo a priori se possiedono la capacità di gestire i problemi condominiali, sia per l’aspetto tecnico che per quello pratico.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.