Blog

L’isola ecologica in condominio: dove collocarla

L’isola ecologica in condominio

L’isola ecologica in condominio

Come emerge da alcuni casi di specie passati in giudicato con sentenza di diversi TAR regionali, l’isola ecologica in condominio va collocata, se possibile, in adiacenza al relativo immobile, in area privata o condominiale.

In caso di impossibilità, occorrerà richiedere specifica autorizzazione al Comune. Il Comune svolgerà un’istruttoria per valuterà gli elementi in causa. L’impossibilità di procedere alla collocazione nelle vicinanze del complesso immobiliare, essendo una deroga alla regola principale, andrà adeguatamente motivata.

In caso ci siano i presupposti per la deroga alla regola, il Comune dovrà quindi valutare quale area pubblica nei pressi dell’immobile sia adeguata ad ospitare la stazione ecologica. Sarà preferibile non situarla in parcheggi pubblici, che andrebbero a subire un danno nella limitazione dei posti auto presenti. Nella scelta dell’area, il Comune dovrà tener conto degli interessi delle parti, in primo luogo di quello dei vicini, in modo che la stazione ecologica, se costruita in adiacenza alla loro abitazione, non crei un pregiudizio o un danno alla proprietà dei condòmini.

Nonostante le valutazioni, può accadere che il Comune conceda ad un caseggiato di installare un’area ecologica su suolo pubblico ma nelle immediate vicinanze di appartamenti: nel caso in cui i condòmini degli appartamenti lamentino un peggioramento dell’ambiente o della qualità della vita, l’amministratore dello stabile danneggiato ha piena facoltà di richiedere l’annullamento al Comune.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *